RICCIONE, ARRESTATO PUSHER 20ENNE DAI CC

13 Gennaio 2021

In manette un ragazzo di 20 anni albanese per spaccio di droga. La sua carriera di pusher è stata stroncata sul nascere dai Carabinieri di Riccione. Da appena 2 mesi in Italia, stava iniziando a creare una fitta rete di vendita di stupefacenti nella Perla Verde. Il giovane, che alloggiava in un residence, era stato notato dagli inquirenti dei carabinieri mentre si muoveva con fare sospetto in sella a una bici nella zona della chiesa di San Francesco in viale Avellino e nei pressi del vicino parco giochi. Un atteggiamento che ha fatto drizzare le antenne ai militari dell'Arma e che, nel pomeriggio di martedì, ha visto una pattuglia in borghese mettersi a pedinare il ragazzo fino a quando è stato sorpreso ad effettuare uno scambio con un altro giovane arrivato sul posto in auto. Terminato il passaggio, l'acquirente è stato fermato e trovato in possesso di una dose di cocaina e non ha potuto far altro che ammettere di averla appena comprata dal pusher in bicicletta.

Nel frattempo una seconda pattuglia dei carabinieri ha seguito il 20enne fino a quando è rincasato nel residence dove è stato bloccato. La perquisizione dell'appartamento ha portato gli inquirenti a scoprire diverse dosi di cocaina, per un peso complessivo di 63,5 grammi, nascoste in vari punti della casa oltre a il kit dello spaccio composto da materiale per il confezionamento delle dosi e la bilancina di precisione, e 690 euro in contanti ritenuti il provento delle passate cessioni di droga. Il tutto è valso le manette all'albanese che è stato portato in caserma e arrestato per detenzione ai fini di spaccio.


 




Vedi tutte le news